Commissione di massimo scoperto, si paga comunque

Commissione massimo scoperto conto La legge 2 del 28 gennaio 2009 ha regolamentato la commissione di massimo scoperto (CMS). Questa commissione veniva fatta pagare dalle banche sul massimo importo a debito del proprio conto corrente. In effetti il campo di applicazione della CMS era diventato negli ultimi anni una giungla, ogni banca applicava proprie condizioni, in genere poco trasparenti ma molto lucrose. Tra le critiche maggiori vi era il fatto che la CMS non era parametrizzata agli effettivi importi e giorni di utilizzo del credito sul conto corrente. Basti pensare che se si era a debito per 10 giorni, 9 per 100 euro e 1 per
1.000 euro, la commissione veniva applicata per 10 giorni sul massimo importo, quindi 1.000 euro.

La nuova legge ha stabilito che la commissione di massimo scoperto possa applicarsi solo nel caso sussistano due elementi:

  1. conto correnti in rosso per almeno 30 giorni consecutivi;
  2. conto corrente con fido.
Inoltre ha rimarcato come tale balzello debba essere parametrizzata alle effettive somme utilizzate per gli effettivi giorni di utilizzo. Per i nuovi correntisti l’efficacia della legge era immediata (29 gennaio 2009), per i vecchi avrà vigore da fine giugno. Quindi ora che siamo agli sgoccioli, ecco che le banche stanno presentando il conto, vale a dire le nuove condizioni per chi va a debito sul conto corrente.

Possiamo classificare le nuove condizioni in tre casistiche:
  1. Il cliente non ha fido e va in rosso;
  2. il cliente ha un fido e utilizza denaro entro questo limite;
  3. il cliente ha un fido ma va oltre l’affidato.
Vediamo cosa prevedono per queste tre situazioni le principali banche italiane, ricordando che queste commissioni si aggiungono ai normali interessi debitori (intra o extra fido) per i saldi a debito sul conto.


Intesa Sanpaolo (inclusa CR Firenze)
  1. Commissione per scoperto di conto: 2 euro giornaliere per ogni mille euro o frazione di indebitamento. E’ previsto un massimo di 100 euro a trimestre e sono esclusi i saldi debitori fino a 100 euro.
  2. Si paga solo il tasso di interesse intra-fido.
  3. Si paga solo il tasso di interesse extra-fido (in genere molto più alto, facilmente a due cifre) ma soprattutto si applica su tutto l’utilizzato, anche quello intra-fido.

Unicredit
  1. Commissione di 2 euro giornaliere per ogni mille euro o frazione di indebitamento.
  2. Commissione di disponibilità immediata fondi dallo 0,1% allo 0,5% dell’accordato per il periodo di affidamento.
  3. Si paga sulla quota extra una commissione di 2 euro come nel primo caso.


Monte dei Paschi di Siena
  1. Commissione d’istruttoria urgente. Massimo 100 euro a trimestre, applicata su scoperti oltre i 100 euro e un’unica volta a trimestre.
  2. E’ previsto un corrispettivo sull’accordato con aliquota massima dello 0,94% trimestrale (3,75% annuale) per il periodo di disponibilità dei fondi.
  3. Si paga solo il tasso d’interesse extra-fido (ovviamente oltre al punto 2).

Ubi Banca
  1. Penale di sconfino: 20 euro per ogni sconfino, massimo 100 euro a trimestre. La penale si applica solo ai conti aperti dopo l’entrata in vigore (1 luglio 2009).
  2. Commissione di messa a disposizione fondi: Massimo 1% trimestrale e recupero spese per affidamenti: 10 euro per i consumatori (famiglie) e 20 per i non consumatori (imprese e professionisti).
  3. Solo un tasso maggiorato (come oggi) oltre a quando indicato al punto 2.
Il Gruppo UBI ha poi previsto l'uniformizzazione di tutta una serie di spese sul conto corrente (esclusi quelli a pacchetto come Duetto): le nuove spese di gestione conto, massimo 60 euro annui, in sostituzione di spese di liquidazione, diritti di segreteria, spese di tenuta conto. Da questo punto di vista, quest'ultima iniziativa è comunque un passo avanti verso la semplificazione e la trasparenza (anche se molti possessori di un conto online, e non solo, potranno sogghignare di fronte al costo di 60 euro per un semplice conto corrente).


Bnl
  1. Commissione fissa di 12,5 euro per ogni volta che si va in rosso (solo se superiori a 21 euro, chissà poi perché proprio questa cifra).
  2. Commissione pari allo 0,9% dell’importo affidato per la durata del fido.
  3. Niente oltre al tasso extra-fido e quanto previsto al punto 2.

Credem
  1. Commissione di 2,5 euro per ogni 1.000 euro o frazione. Massimo 150 euro a trimestre. sono esclusi gli sconfinamenti entro i 100 euro.
  2. Solo il tasso intra-fido.
  3. Solo il tasso extra-fido.



Banca Sella e WebSella
  1. Commissione di “Recupero spese gestione sconfino” di 5 euro per ogni giorno di sconfino. Massimo 50 euro a trimestre.

BPER Banca Popolare Emilia Romagna
  1. Commissione per mancanza di fondi (CMF, pura la sigla si sono inventati), così applicata: - saldo debitore fino a 100,00 euro: 0
    - saldo debitore da 100,01 fino a 2.500,00 euro: 5,00 euro per ogni giorno di sconfinamento
    - saldo debitore da 2.500,01 fino a 5.000,00 euro: 10,00 euro per ogni giorno di sconfinamento
    - saldo debitore da 5.000,01: 15,00 euro per ogni giorno di sconfinamento.
    Massimo 150 euro a trimestre.

La mia personalissima opinione

La creatività delle banche si è quindi sbizzarrita, certamente molto di più di quanto fatto nella creazione di nuovi prodotti. Purtroppo siamo in Italia, dove fatta la legge creato l’inganno. Certo che se a questo motto si rifanno anche le banche (e quando parlo di banche è ovvio che mi rivolgo ai loro dirigenti), che dovrebbero avere un ruolo anche istituzionale e che molto si dovrebbero sentire in debito verso il paese per ciò che hanno combinato negli ultimi anni, non rimane molto da commentare.

Sicuramente è tradito lo spirito della legge che spingeva verso condizioni trasparenti, più uniformate e commisurate al reale utilizzo dei fondi.
Dalla giungla insomma non si esce, e voglio vedere come il sito di PattiChiari voluto dall’ABI potrà confrontare conti correnti con condizioni e regole così diverse.
Per il privato cittadino il rischio è di trovarsi a pagare di più di prima. E’ facile infatti trovare possibili situazioni di questo tipo. Il fatto stesso che in certi casi le banche abbiano fissato dei massimi (400 euro annui!!!) fa intendere come anche da parte loro si sia intravista la possibilità di accollare ingenti spese al correntista.

Non ci resta che aspettare i commenti delle autorità competenti, Banca d’Italia e Antitrust in primis.
Ti consiglio ti iscriverti alla newsletter di Banca del Risparmio per ricevere futuri articoli e scaricare l'ebook gratuito "Scopri quanto puoi risparmiare in banca".

Leggi le novità del 2012 sulla commissione di massimo scoperto

In questo articolo ho sintetizzato ciò che è stato fatto dalle principali banche, essendo difficile avere informazioni su tutte, commenta cosa sta facendo la tua banca in proposito.

_____________________________________________________

EBOOK in omaggio: inserisci la tua email e iscriviti gratis:


Abbonati gratis ai feed RSS


Articoli correlati per categorie



13 commenti:

Anonimo ha detto...

Loro hanno rovinato l'economia con titoli tossici (come spesso sono tossici i giovani rampanti che gestiscono le borse...) e hanno ottenuto i soldi dal Governo. Noi paghiamo il governo e le banche. Sono truffatori legalizzati.

Anonimo ha detto...

E' una vergogna.... vediamo se i comitati consumatori e l'Antitrust si muoveranno....

Anonimo ha detto...

con la dif, mi ha spiegato la mia consulente, ora è sicura di sapere quanto paga, prima no.
Ora, se io pagavo una cms del 0,25% sul fido utilizzato, ora pago la dif del 0,25% su tutto il fido. bello, no.

Anonimo ha detto...

era meglio la commissione massimo scoperto se andavi sotto di mille euro pagavi lo 0.75 % su mille euro erano euro 7.50 ora con la commissione mancanza fondi si prendono 150 euro cioe 5 euro al giorno per un massimo di 150 euro
il tasso di interesse usuraio e' del 13% annuo pero loro non lo chiamano interesse bel raggiro.
forse e' piu economico l'usuraio.
mi chiamo aldo perna e sono di ariano irpino in provincia di avellino la mia email e'
pernaaldoa@libero.it
forse se ci riuniamo tutti insieme possiamo fare qualcosa chi sa

BdR ha detto...

ciao aldo,
quello che tu hai in mente si sta già facendo. Vedi l'articolo sulle class action contro Unicredit e Intesa

Anonimo ha detto...

Salve, ho ricevuto oggi questa comunicazione della mia banca (BANCA DI IMOLA)che riporto, per la parte che interessa, tal quale. Premetto solo che devo ancora cercare la precedente comunicazione "unilaterale" già da me <>.
<>: SCONFINO Euro 0 = VALORE € 0,00 ma... SCONFINO Euro 100 = VALORE € 5,00
<> = € 150
(0238) Rimodulazione della precedente commissione utilizzo extrafido sulla base della legge 2/2009, applicando una commissione per ogni giorno di utilizzo oltre l’importo del fido accordato (!!!)
---------------------
<>: SCOPERTO Euro 0 = VALORE€0,00 - SCOPERTO Euro 100 = VALORE € 5,00
(0239) Rimodulazione della precedente commissione utilizzo extrafido sulla base della legge 2/2009,applicando per i soli conti non affidati, una commissione per ogni giorno di presenza di saldi debitori. (!!!)
i punti esclamativi sono miei. Per quel che ci capisco credo di trovarmi di fronte a una "proposta" usuraia, o meglio, di <> (forse peggio di un tasso percentuale usuraio"). Ho ragione?

Anonimo ha detto...

UBI BANCA MI STA FACENDO PAGARE 500 EURO COME PENALE PARLO SOLO 3 TRIMESTRE NON E' USURA ?

Anonimo ha detto...

Anche la mia Banca commercio industria per 180 euro di sconfino extra fido per soli 9 giorni!! Mi ha fatto pagare una penale di 180 euro solo per il 4 trimeste. Cosa fanno le autorità competenti??? Questa è Usura!!!

BdR ha detto...

In senso lato non posso che esser d'accordo con gli ultimi due commenti. Le banche si tutelano con il fatto che la penale non rientra nel calcolo del TEG utile per determinare il tasso usura.
Ma potrebbe fare lo stesso un usuraio: ti presto 100 e mi ridai 1 di interesse e 20 di commissione. La sostanza a ben vedere è lo stesso.

Scaricatevi l'ebook gratuito per alcuni consigli e magari cambiate banca.

Anonimo ha detto...

UBI ha voluto ben €500,00, PERCHè???

Anonimo ha detto...

Ho chiesto info al direttore della mia filiale per i famosi €500,00. Questa è stata la sua risposta:
la penale non si applica per tre mesi consecutivi di sconfino ma per ogni periodo di sconfino di piu' di 100 e. per piu' di tre giorni consecutivi
3 giorni?????E cosa dovremmo applicare noi sui loro giorni di valuta?????

Anonimo ha detto...

tutti gli istituti sono dei ladri legalizzati bisognerebbe non utilizzare piu' le banche , perche' le banche sono come le donne ogni 2 anni bisognerebbe cambiarle ribelliaci italiani coglioni tutti che parliamo e ci lamentiamo ma poi non facciamo nulla per cambiare tutta questa merda scendiamo tutti in piazza !!!!!!

Anonimo ha detto...

Stessa risposta del mio direttore UBI!!! E' usura legalizzata!!!!! Io mi sento derubata!

Posta un commento