Libri per migliorare la tua conoscenza finanziaria e i tuoi investimenti

libro salvataggi banche
Agosto ormai è alle porte. Come di consueto pubblico un articolo con alcuni consigli di lettura per le vacanze.Quest’anno è una buona opportunità per approfondire alcuni temi di cronaca finanziaria del nostro paese: i salvataggi delle banche e il debito pubblico.

Sul tema salvataggi banche (da Banca Marche-Etruria, alle venete fino a Monte Paschi) ho scritto alcuni articoli che potrai trovare nel blog. Per capire meglio il fenomeno consiglio il libro:
Banche impopolari. Inchiesta sul credito popolare e il tradimento dei risparmiatori di Franco Vanni e Andrea Greco.

I rischi dei CFD Forex e delle opzioni binarie

opzioni binarie forex
Recentemente Consob è intervenuta con una segnalazione sui rischi per gli investitori che operano in strumenti finanziari come CFD e Opzioni Binarie.

I CFD (Contract for Difference) sono contratti con i quali ci si impegna a pagare all'altra la differenza tra il valore attuale di un determinato bene (azioni, valute, merci, indici finanziari, ecc.) e il valore che lo stesso bene avrà in futuro.

I CFD sono diffusi soprattutto in ambito Forex, le valute (euro, dollaro, sterline etc.) infatti sono il sottostante tipico di questi prodotti. Il rischio in questo non sta tanto nelle caratteristiche del prodotto (di fatto, per come è costruito, non differisce da un normale investimento azionario o in valute) ma per il fatto di sfruttare la leva finanziaria.

Salvataggio banche venete ed effetti per i risparmiatori

Si è discusso molto in questi giorni del salvataggio delle banche venete (Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca). Più che di salvataggio si dovrebbe parlare di liquidazione, con svendita a Intesa SanPaolo che acquisterà le due banche al prezzo simbolico di un euro, portandosi a casa tutti i rapporti in bonis e lasciando i rapporti problematici a una bad bank statale.

Una situazione che non poteva non generare polemiche visto che lo Stato (e quindi i contribuenti) mette i soldi e Intesa prende le banche salvate e ripulite da ogni credito dubbio e senza nessun impatto sul patrimonio (senza quindi necessità di un aumento di capitale).

I costi del Pir e il fai da te

In un articolo di qualche mese fa ho descritto le caratteristiche dei Piani Individuali di Risparmio, definiti ormai più semplicemente PIR.
Ti rimando quindi a quell’articolo se vuoi conoscere le caratteristiche, i vantaggi ed i rischi di questo nuovo "prodotto finanziario" che consente di evitare la tassazione sui guadagni derivanti dagli investimenti.
Una buona idea all’apparenza, ma già nell’articolo sottolineavo i limiti di questo strumento e soprattutto il rischio che i costi bancari superassero l’incentivo fiscale.

Come cambiare - trasferire il conto corrente


aumento canone conto corrente

Oggi è più facile che in passato trasferire il proprio conto corrente. Eppure ancora pochi lo fanno, nonostante si possa risparmiare molto (e a volte usufruire di promozioni). In Italia infatti abbiamo, per una volta, la fortuna di avere diverse banche (per lo più online) che propongono conti a zero spese inclusi di bancomat (e a volte carta di credito), bonifici gratuiti, zero spese custodia dossier titoli e commissioni di negoziazione ridotte.

A maggior ragione, di fronte agli ultimi rincari di alcune banche (es. Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, Deutsche Bank), è opportuno cominciare a guardarsi intorno e risparmiare anche oltre 100 euro.

Aumento dei costi del conto corrente. Come difendersi

aumento canone conto corrente
Recentemente ho scritto in merito all'aumento del canone dei conti correnti che Intesa Sanpaolo introdurrà dal prossimo 1 agosto. In generale sono colpiti tutti i conti correnti storici di Intesa come Zerotondo, che non prevedeva canone, e Conto Facile. Le stime dell'Istituto sono che circa un terzo dei correntisti saranno interessati da questo aumento. Se non hai ricevuto alcuna comunicazione scritta, ricordati che potrebbe essere arrivata tra le comunicazioni online disponibili tramite il servizio di Home Banking.

Intesa Sanpaolo giustifica l'aumento con i costi di deposito presso la BCE, che da mesi fa pagare un interesse negativo pari a -0,4% sulle somme depositate.
Personalmente la ritengo una semplice scusa per giustificare l'aumento.

Perché le banche online fanno promozioni


promozioni conti correnti online

Nell'ultimo articolo relativo agli aumenti dei costi dei conti correnti di Intesa Sanpaolo, un lettore ha lasciato questo commento a cui ora cerco di rispondere.
Ci spieghi perché queste banche che ci hai suggerito comprano il cliente con buoni sconto, omaggi e interessi? Non hanno spese di agenzie, perché online, hanno meno personale, ma hanno enormi investimenti in tecnologia. Come ci guadagnano se mi pagano pure il bollo?